Storia delle RIVISTE DI TET nella Cina di Cochin - Parte 2

Hits: 384

HUNG NGUYEN MANH

… continua …

    L'imperfezione delle persone consiste nel pensare che le altre persone siano più benedette di loro stesse, mentre in realtà, ogni giorno, ricevono molte più benedizioni dei loro simili. Per quanto piccola possa essere la benedizione, dovremmo sentirci felici di averla, poiché è creata da noi stessi proprio come il rifugio, sebbene stretto, regge ancora la pressione del vento, così come i frammenti taglienti della bomba.

    Tuttavia, ci sono molti modi di goderci, tra cui i modi passivi e attivi sono quelli a cui dovremmo pensare quando la primavera ritorna.

    Molti giornalisti a quel tempo avevano valutato il declino dei contenuti dei numeri di Springtime durante quei cinque anni di guerra.

    Questa era la situazione in Cina Cochin che Ho Bieu Chanh [Hồ Biểu Chánh] è uno tra i testimoni storici.

    Guardando verso Hanoi - la culla dell'intera nazione - i giornalisti avevano, attraverso riviste come Tri Tan [Tri Tân] (Conoscenza del nuovo) Thanh Nghi [Thanh Nghị] (Opinione pubblica) Trung Bac Chu nhat [Trung Bắc Chủ nhật] (Domenica centrale e settentrionale), ha lasciato a nostro profitto un abbondante tesoro di documenti, utilizzati per i circoli della stampa e della letteratura. Semplicemente parlando. le questioni primaverili di Trung Bac Chu nhat [Trung Bắc Chủ nhật], Phong Hoa [Phong Hoá] e Ngay No [Ngày Nay] aveva conquistato la mente dei lettori cinesi di Cochin.

    Per quanto riguarda la Phong Hoa [Phong Hoá] e Ngay No [Ngày Nay], quelle riviste avevano affermato i loro posti originali nella stampa contemporanea e nei circoli letterari. Personaggi creativi come Ly Toet, Xa Xe, Bang Banh [Lý Toét, Xã Xệ, Bang Bạnh]… costituiscono un fenomeno notevole tra i tipi di riviste e giornali in quel periodo primordiale. In particolare i personaggi come Ly Toet e Xa Xe [Lý Toét, Xã Xệ]… era ricomparso su riviste scritte in francese. I giornalisti, preparando i numeri primaverili per varie riviste, avevano utilizzato gli schizzi che rappresentano quei due personaggi immaginari - considerati tipici cittadini vietnamiti - e così avremo l'opportunità di presentarli ai nostri lettori nel nostro numero di primavera di quest'anno.

    Dopo che i francesi tornarono a Saigon [Sài Gòn] per la seconda volta, le due riviste Tuong Lai [Tương Lai] (Futuro) e Phuc Hung [Phục Hưng] (Rinascita) era stato ansioso di divertirsi tet [Tết] al più presto. Come caratteristica speciale, queste riviste hanno avuto l'iniziativa di pubblicare biglietti da visita contenenti i saluti di Capodanno [Năm mới] sui loro numeri speciali pubblicati alla fine del Binh Tuat [Bính Tuất] anno (1946). A quel tempo, la nazione aveva iniziato la sua guerra di resistenza contro i francesi, ma la rivista Phuc Hung [Phục Hưng] sperava ancora in una pace duratura.

    “'Alla primavera di Binh Tuat [Bính Tuất] (1946), la rivista Phuc Hung [Phục Hưng] trasmette i suoi migliori auguri a tutti i lettori, sperando che possano divertirsi: Pace - La libertà - Felicità".

   Nella primavera seguente (1947) la cerchia della Stampa era affollata di altri nomi come: Viet Ma [Việt Bút] (penna vietnamita), Tin Dien [Tin Điện] (Notizie flash), Kien Thiet [Kiến Thiết] (Ricostruzione), Su Quello [Sự Thật] (Verità), Len Dang [Lên Đàng] (Partendo per la propria strada), Nam Ky [Nam Kỳ] (Cochin Cina), Tan Viet [Tân Việt] (Nuovo Vietnam), Tieng Goi [Tiếng Goi] (The Call). Tuttavia, ce n'erano solo due che meritavano attenzione. Erano il problema della primavera di Mr. and Mrs. Ma Tra [Bút Trà] - ovvero il Kien Thiet [Kiến Thiết] Numero di primavera di Avvocato Mento [Chín] e il Nam Ky [Nam Kỳ] Emissione di primavera di Mr. Truong [Trường].

    Nell'anno 1948 - la stampa sembrava risvegliata da così tanti numeri speciali di primavera che potrebbero essere considerati alquanto prolissi. In questo periodo di tempo, molti numeri speciali diversificati di primavera hanno preso vita e hanno gareggiato tra loro nel presentare gli auguri di Capodanno sotto nomi piuttosto "deliziosamente nazionali" come Liberation Springtime [Xuân Giài Phóng] - Wartime Springtime [Xuân Khói Lửa] - National Primavera [Xuân Dân Tộc] ...

     Come caratteristica speciale e come moda in voga - un certo numero di case editrici come Tan Viet [Tân Viêt], Nam Cuong [Nam Cường] ha anche pubblicato numeri speciali sulla primavera. Anche le organizzazioni del Cao Dai [Cao Đài] e Hoa Hao [Hoà Hảo] forze (Cao Dai e Hoa Hao sono sette religiose) Nonché cattolico romano Le organizzazioni [Thiên chúa giáo] pubblicarono anche riviste di primavera, con nomi piuttosto teatrali come: Sound of the Bell Springtime Magazine [Xuân Tiếng Kèn], Eastern Area Springtime Magazine [Xuân Miền Đông], Fighting Springtime Magazine [Xuân Chiến Đấu] ...

    Tuttavia, occupandosi solo dell'apparenza, il circolo della stampa ritiene che i due numeri speciali di primavera consecutivi, pubblicati all'interno degli sviluppi della situazione negli anni 1949 e 1950, siano serviti da modello per tutte le riviste primaverili in quel momento e da quel momento in poi. La messa a punto di un tale modello aveva delineato un ritratto abbastanza chiaro, sia nella forma che nel contenuto, della condizione in cui era consentito al circolo della stampa di godere di un regime di stampa a porte aperte (dalla primavera del 1950) - ma quando arrivò l'anno 1951, le riviste primaverili di nuovo diminuirono. Gli alti e bassi del circolo della stampa mostrano anche le instabili situazioni politiche ed economiche in tutto il territorio dell'Indocina.

    Come si potrebbero classificare le riviste ei giornali primaverili in relazione alle loro tendenze politiche, artistiche, sociali e culturali ... mostrate da loro in modo abbastanza sincero - questo è qualcosa che richiede un serio lavoro di ricerca, utilizzando metodi diversi - metodo di ricerca, metodo storico , metodo degli studi politici ...

    Il metodo di ricerca in sé non è una questione semplice sebbene abbiamo a disposizione molte altre riviste di primavera da enumerare come Dong Thanh Xuan [Thanông Thanh Xuân] 1935 (Voice of the 0rient Primavera 1935) pubblicato dal Dr. Tran Nhu Lan [Trần Như Lân], No Xuan [No Xuân] (Sprin di oggig), Tan Tien Xuan [Tân Tiến Xuân] (Primavera moderna), Dan Ba ​​Moi [Đàn Bà Mới] (Nuove donne) pubblicato da Bang Duong [Băng Dương], Sai Thanh Hoa bao [Sài Thành Họa báo] (Saigon illustrato), Tan Thoi [Tân Thời] (Tempi moderni), Tu Do [Tự Do] (La libertà), Dong Nai [Đồng Nai], Dong Duong [Duông Duong] (Indocina), Nu Gioi [Nữ Gới] (Mondo della donna), Khoa Hoc [Khoa Học] (Scienze), Canzone [Sống] (Vita) - Chop Bong [Chớp Bóng] (Film), Van Hoc [Văn Học] tuan san (Rivista settimanale culturale), Niet Ban [Niết BÃn] (Nirvana) ... Tra tutte quelle riviste primaverili dovremmo prestare particolare attenzione ad alcune come il Mai (Domani) pubblicato da Dao Trinh Nhat [Ä Ã o Trá »‹ nh Nháºt], Tan Van [Tà ¢ n Văn] (Nuova letteratura) pubblicato da Phan Van Thiet [Phan Văn Thiết], Nhut Bao [Nhá »± t Báo] (Giornale quotidiano) e Dan Moi [Dà ¢ n Má »› i] (Nuove persone) pubblicato da Nguyen Bao Toan [Nguyá »… n BẠ£ o Toà n] e Nguyen Van Mai [Nguyễn Văn Mai]. Dobbiamo anche scoprire le voci attraverso le quali il circolo della stampa ritiene che i Terzi internazionalisti abbiano il Dai Chung [Ä áº¡i Chúng] (Le masse) e il Quarto internazionalista hanno il Tranh Dau [Tranh Ä áº ¥ u] (Lotta) rivista che presentava caratteristiche speciali e originali.

    Tuttavia, trattando la superficie e l'aspetto delle edizioni speciali della primavera, possiamo vedere che, all'inizio, il loro numero di pagine era piuttosto piccolo, rispetto a quello dei normali quotidiani - non è perché il gli articoli devono essere incentrati sui temi della primavera, quindi sono stati accuratamente selezionati? Il numero di primavera del Trung Lap [Trung Láºp] (1933) ha solo 10 pagine di formato ordinario, con un prezzo di vendita di 15 centesimi; c'era solo il Xuan Phu Nu Tan Van  [Xuà ¢ n Phá »¥ Ná» ¯ Tà ¢ n Văn] (La nuova letteratura femminile) che era abbastanza spesso con 38 pagine - con 4 pagine di copertina stampate soprattutto in colori che erano piuttosto meravigliosi, ma il prezzo di vendita era di soli 20 centesimi. Al momento il Than Chung [Thần Chung] (Campana Miracolosa) è stato sospeso i lettori hanno salvato la loro attenzione per il Phu Nu Tan Van [Phá »¥ Ná» ¯ Tà ¢ n Văn] menzionato sopra. L'edizione speciale primaverile del Duoc Nha Nam [Ä uá »'c Nhà Nam] (Torcia del popolo Vietnmese) pubblicato da Nguyen Phan Long [Nguyễn Phan Long] e Nguyen Van Sam [Nguyễn Văn Sâm] nel 1935 è stato anche un eccezionale con le sue 20 pagine, ben stampate e vendute a 20 centesimi ciascuna. Poi, nel 1936, il numero di Primavera dal titolo “Vietnam”, pubblicato da Nguyen Phan Long [Nguyễn Phan Long], aveva 24 pagine ed era venduto con un prezzo anche inferiore a 20 centesimi.

    Il numero di fine anno del Phuc Hung [Phục Hưng] (Restauro) pubblicato nel 1946 era grande quanto la metà di un normale numero giornaliero ed era venduto 1 piastra.

     A quel tempo, alcuni numeri speciali di primavera erano rapidamente venduti, non solo per le loro immagini o foto sulle copertine, come nel caso del numero di primavera Anh Sang [Ánh Sáng] (Light) di Lu Khe [Lữ Khê] - oa causa del loro gran numero di pagine come il caso del Than Chung [Thần Chung] (Campana Miracolosa) di Nam Dinh [Nam Đình], ma anche a causa di una lotteria utilizzata per il "marketing" come nel caso del Saigon Moi [Sài Gòn Mới] (New Saigon) pubblicato dalla signora But Tra [Bút Trà]. Come caratteristica speciale, il numero di primavera del Doc Thay [Đọc Thấy] (Leggi e vedi) pubblicato da Tran Van An [Trần Văn An], è stato venduto rapidamente perché era "tre numeri in uno" ed è stato venduto a un prezzo ragionevole, mentre i lettori potevano partecipare a un concorso con un numero di premi che potevano vincere . Per quanto riguarda il numero di primavera di 'the Dan Quy [Dân Quý] (Amati) pubblicato da Phan Khac Suu [Phan Khắc Sửu] - un politico del sud - e di Nguyen Van Mai [Nguyễn Văn Mai], ha venduto bene grazie ai suoi contenuti leggibili e alla sua presentazione artistica.

     Inoltre, il circolo della stampa non poteva evitare di competere tra loro per pubblicare in anticipo le riviste ei giornali; attraverso una tale competizione, il Than Chung [Thần Chung] di Nam Dinh [Nam Đình] aveva raggiunto le mani dei lettori molto prima delle altre riviste.

VEDI ALTRO:
◊  Storia delle RIVISTE DI TET nella Cina di Cochin - Parte 1

BAN TU THU
11 / 2019

(Tempi 573 Visitato, 7 visite oggi)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

en English
X